San Giovanni Rotondo è un comune in provincia di Foggia molto famoso al mondo in quanto ospita le spoglie di San Pio da Pietralcina. Un tempo la cittadina era un paese agricolo oggi invece risulta essere un cantiere a cielo aperto in quanto luogo affollato di devozione della penisola. Il frate taumaturgo visse nel convento cappuccino di Santa Maria delle Grazie.

A fianco della chiesetta del convento nel 1959 è stata inaugurata una più grande nella cui cripta è stato sepolto Padre Pio. Alle spalle del convento nel 2004 è stata inaugurata la nuova Chiesa di Padre Pio progettata da Renzo Piano che ha una capacità di contenere al suo interno 6500 posti a sedere e nel suo sagrato esterno anche 30.000 fedeli. Padre Pio venne canonizzato Santo nel 2002. Nel nucleo medievale di San Giovanni Rotondo si trovano notevoli edifici storici e ciò che resta delle torri della cinta muraria. Molto bella è anche la chiesa di Santa Orsola del XVIII, è l’edificio sacro più ricco di arte e di storia. L’interno, totalmente restaurato negli anni scorsi, custodisce diverse tele di pregio di scuola napoletana.
La chiesa di Sant’Onofrio è un edificio sacro di origini medievali. La Facciata è a capanna in stile romanico-gotico, è arricchita da un portale a sesto acuto, da un doppio oculo e da un coronamento ad archetti pensili.
All’esterno sopra il portale, l’epigrafe in caratteri gotici tardi chiarisce la genesi dell’edificio, risalente agli anni al 1231. L’interno completamente rifatto, conserva resti di affreschi trecenteschi.
La Chiesa di San Giovanni Battista, nota anche con il nome di “Rotonda”, risale al VI-VII secolo, ed è l’edificio religioso più antico e ricco di storia, da cui prese il nome la città. La tradizione e valenti studiosi attestarono che la chiesa sia sorta sulle rovine di un antichissimo tempio dedicato al dio Giano. Oggi la Chiesa è sconsacrata.