Le torbiere del Sebino si trovano a sud del lago d’Iseo e costituiscono la zona umida più importante per estensione e significato ecologico della provincia di Brescia. Le torbiere del Sebino sono una Riserva Naturale della Regione Lombardia dal 1983, si trovano in un territorio paludoso a sud del lago d’Iseo, a 185 mt sul livello del mare e si estendono per una superficie di circa 350 ettari entro i limiti dei territori comunali di Iseo, Provaglio d’Iseo e Corte Franca, in provincia di Brescia.
È un’area composta prevalentemente da canneti e specchi d’acqua circondati da campi coltivati da agricoltori locali.
Nello specifico comprendono:
– le Lame: una distesa di canali e vasche di acqua profilati da argini nella parte meridionale del lago d’Iseo, caratterizzata dalla presenza di fitti canneti e vegetazione molto varia formatasi dopo molti anni di scavi per ricercare la torba;
– le Lamette: una sorta di acquitrinio che si trova proprio a diretto contatto con il lago d’Iseo tra i paesi di Iseo e Clusane;
– alcune vasche a sud e ad ovest (risultato degli scavi di depositi argillosi) e alcuni prati e zone coltivate dagli agricoltori locali.

Il periodo più suggestivo per visitarle è la tarda primavera,quando vi sbocciano migliaia di ninfee.
L’entrata principale delle “Lame” è situata in località “il Fontanì”. Da qui parte il sentiero centrale che attraversa la riserva naturale delle Torbiere e costeggia la zona sud passando dal Monastero di S. Pietro in Lamosa tornando all’inizio; esiste anche un percorso alternativo a quello citato, percorribile imboccando dopo l’entrata a destra per gli ex magazzini della torba costeggiando la zona nord della riserva per raggiungere il nuovo sentiero ad ovest ancora da ultimare, che però non permette ancora di compiere un giro anulare.

Per coloro che vogliono coniugare aspetti naturalistici e culturali, si suggerisce una visita al Monastero di S. Pietro in Lamosa o l’itinerario molto panoramico del monte della Madonna del Corno (506 m s.l.m) (seguire le indicazioni dal centro di Provaglio d’Iseo per la chiesetta della Madonna del Corno), da cui si possono osservare la Franciacorta, le Torbiere ed il lago d’Iseo.

Lascia un commento